Pagine

19 lug 2011

Citando "Che tu sia per me il coltello", di David Grossman.

Se considerata in profondità, in ogni cosa si può sempre trovare una legge che la governa. Molto bene, è davvero tranquillizzante. Ma questa consapevolezza, ormai non mi soddisfa più.

Sono sepolta nel mio stesso pozzo. E' stupido cercare di spiegare, ma è sempre così per me. In qualche punto, molto vicino, si accumula qualcosa che implora di esplodere, soffocherà non trovando uno sfogo e, anche se non mi è assolutamente chiaro cosa sia, capisco perfettamente il suo bisogno di erompere, sento chiaramente il suo grido soffocato.

Perchè io ho bisogno di tutte le mie forze per mantenermi equilibrata, per conservare un equilibrio totale e preciso che non sgarri nemmeno di un millimetro. Ma allo stesso tempo, è incredibile quanto mi sia difficile perderlo, crollare in pochissimo tempo.

Ed è facile anche voler non essere, rinunciare a tutto.

Per me gli abiti, non sono che il modo più pratico per nascondersi.

Sono rimasta congelata. Ho pensato: ecco, sono finita.

Vorrei aiutarmi, lo vorrei davvero, ma ne sono assolutamente incapace. Se cercassero di capirmi. Lo sono per legge, la mia legge insensata. C'è qualcosa di inanimato laggiù, nel punto bianco e vuoto al dentro dell'essere. Io sono stesa là, morta. Io posso solo guardare i miei stessi sforzi di rianimazione, come una spettatrice impotente, niente di più. E continuare a morire.


Zara.

3 commenti:

  1. Zara ti sono vicina, con il pensiero e con l'anima, ti sono vicina. *Ti abbraccio forte*

    RispondiElimina
  2. A me Che tu sia per me il coltello non è garbato manco tanto (anzi, l'ho abbandonato perchè m'aveva proprio stufato) però devo ammettere che per ogni quindici pagine che brucerei ce n'è una che appiccicherei al muro tanto è bella.

    Ho sempre pensato di essere un paese governato da leggi contraddittorie.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Già sentire e raccontare il disagio è qualcosa. Pensa ad altro. Se va male è anche perchè sei in calo per il post maturità, che ti teneva su riempiendoti di adrenalina. A proposito.. hai aggiornato i target, povresti provare a sostituire la voce in cima alla lista. E' una piccola cosa ma cambia molto la prospettiva delle leggi che ci creiamo in testa.

    RispondiElimina