Pagine

07 ott 2010

It gets me so down.



Che dannata frustrazione non poter perdere peso.
Che dannata angoscia non poter pesare il mio flaccido grasso.
Prossimamente ho una festa di compleanno ad un ristorante, come avevo già accennato, ma in più a Novembre ho una cresima (quindi si prevede molto cibo, anche qui in un ristorante). Mia madre sta già parlando di Natale, ma mentre lei riflette su cosa vorremo avere io e mia sorella, io mi sto già impanicando per i cenoni. 

Mio padre oggi chiamerà l'associazione Onlus, per farmi avere un primo colloquio con una dottoressa (quella consigliatami dalla professoressa/psicologa della mia classe). Ha parlato con quest'ultima, qualche giorno fa. Lei gli ha detto che mi ha vista più triste al ritorno dall'estate. Forse è vero. O forse non lo so. Fatto sta che io non ho il coraggio di chiamare l'associazione, così ho delegato il compito a mio padre. Così prenderà appuntamento..e vuole venire anche lui, perchè vorrebbe spiegare le cose anche dal suo punto di vista. 

A quanto mi ha detto la professoressa/psicologa, lì ci sono anche dei nutrizionisti e persone che lavorano proprio nel campo dei DCA. Ho paura. Ho paura di tornare la pesante ragazza di 65 kg. Ho paura di abbandonare questo mio mondo, nel quale mi sono riparata da fin troppo tempo. Io voglio ancora dimagrire. Voglio ancora perdere peso. Voglio vedere segnato sulla bilancia il numero 45 kg. 

Poter indossare magliette attillate, non dover notare la rotondità del mio ventre appena dopo aver mangiato qualcosa. Voglio essere piatta, liscia, leggera. Voglio essere talmente sottile da poter passare attraverso le sbarre, le macchine. Così nessuna persona mi verrà addosso: sarò così piccolina che riuscirò a schivare la gente. Ogni cosa mi scivolerà addosso come l'olio. Anzi no..come l'acqua. Perchè l'olio è grasso, è unto, sono calorie. 

Persevero nel mio errore, ed è vero. Ma questo mio errore mi renderebbe più forte se solo potessi continuare in questo imo percorso. Ora invece sono costretta a mangiare, a nutrirmi e ad ingrassare. 

It gets me so down.

Zara.

3 commenti:

  1. Hey..innanzitutto tu non sei grassa, vedo le tue foto. Non tornerai ad essere quella ragazza, non preoccuparti. Ma non esagerare, ti fai solo tanto tanto male ingiustificato, che non meriti. Vai dalla dottoressa, e parla, parla, lascia uscire tutto. Forse andrà meglio, piano piano.
    Ti abbraccio fortissimo, Laura.
    ------------------------------------
    avevo questo blog: www.helenaxxx.blogspot.com
    non riesco più ad accedere e ora ho questo blog: www.helenasworldx.blogspot.com
    Ti seguo di nuovo.

    RispondiElimina
  2. Sei magra... Ma piccolina non direi proprio, e non potrai mai esserlo: sei alta 1.77, sei un gigante o_O è inutile inseguire qualcosa che non si potrà mai ottenere, basta rovinarsi la vita! Se prendessi 10 kg resteresti magra, se ne perdessi 10 moriresti da gigante.

    RispondiElimina
  3. Se fosse una tua amica a scrivere queste cose.. una tua amica con le tue stesse caratteristiche di peso e altezza, ovviamente.. cosa le diresti?

    Prova per un secondo ad accettare l'idea di restare a questo peso. Mettiamo anche 52kg. Non sono i 45 che vorresti.. ma nemmeno i 65 che "rischi" se ti ricoverano..
    Allora.. cosa ti spaventa?
    Cosa ti blocca?
    Cosa ti fa paura??

    RispondiElimina