Pagine

27 apr 2010

Non so.

Insomma, viva la fiducia. Mia madre, crede che io prenda qualcosa (?) a causa della mia stanchezza (difatti ultimamente sono sempre stanca e capita che mi addormenti il pomeriggio). Sicché stasera mi chiede (con aria da saccente) "Dimmelo se prendi qualcosa, tanto prima o poi lo vengo a sapere", ed io, con tono strafottente, le rispondo "Fà come vuoi, se ti interessa scoprire Il Nulla, a te la scelta".


Non capisco perchè non si fidi più di me. Nel senso: ora che sono tenuta sempre sott'occhio, sempre sotto controllo..perchè non lasciarmi in pace, non lasciarmi quella poca aria che mi rimane da respirare dentro questa dannatissima casa? Già sono triste perchè devo mangiare e quindi nutrirmi come una persona normale, in più sono soffocata dalla sua sfiducia nei miei confronti. Oggi, ad esempio per cena (a pranzo mia madre non c'era e con mia sorella ho dovuto mangiare insalata [scondita] e 4 fette di polpettone [le più piccole che ho trovato]), mamma mi ha appioppato le pennette ai 4 formaggi (dei 4 Salti in Padella), un pezzo di formaggio e 5 fette di bresaola. Sensi di colpa a non finire, logicamente, ma ho dovuto farlo. DEVO farlo. Sono OBBLIGATA. Ma non lo VOGLIO. Le cose qui, son ben diverse. Continuo a guardarmi di profilo allo specchio, per vedere, se per magia, la pancia sparisce: ovviamente, non vi è nessuno tipo di risultato. Tra l'altro ora non faccio neanche più addominali di nessun tipo, quindi tutto questo dannatissimo grasso che continua a trovarsi all'interno di questo mio maledettissimo corpo, non potrà mai andarsene. Che tristezza. Mi odio. Non mi sopporto e tanto meno sopporto questo flaccidume di pancia che straborda dai pantaloni. Se solo potessi essere già indipendente: avere una mia vita, una mia casuccia. Sarebbe così bello. Risparmierei anche sul cibo: non ne comprerei quasi per niente. >.<

Utopia a parte: mi interessa un ragazzo (conosciuto tramite un amico). Sono uscita con lui insieme ad altri amici per 2 volte. Ho deciso: la prossima volta che ci rivedremo tutti insieme (ormai abbiamo formato un bel gruppetto [4 persone: poche ma buone]) voglio fargli capire che mi interessa. Non voglio provarci spudoratamente; mi basta farglielo capire: d'altronde al resto dovrà pensarci anche lui. Il mio solito problema però è che non mi sento alla sua altezza: diciamocelo, sono un incrocio tra vacca e scrofa ed è per questo che non gli potrei mai piacere. I ragazzi come lui, preferiscono le ragazze magre: ed io non lo sono. Bha. Tentar non nuoce è vero, ma il mio vocabolario non conosce la parola autostima. Non ne ho. E non la raggiungerò finché non sarò soddisfatta di questo mio grosso corpo. E' tutta una catena viziosa:

1. Pancia piatta, magrezza totale, Perfezione- - -> Autostima.

2. Flaccidume, ventre strabordante, Non Perfezione- - -> Non Autostima.


Ed io, logicamente, mi rispecchio nel secondo caso. Tanto per cambiare. Domani mattina, siccome non vado a scuola, ho deciso di pesarmi. Spero in un esito per lo meno Discreto. Non so neanche se saltare la colazione domani perchè se non la faccio, capita che abbia giramenti di testa e non riesca a concentrarmi. Ma ormai, siccome sono (appunto) abituata a farla da tempo, probabilmente prenderò quelle dannatissime 3 fette biscottate con marmellata e lo yogurt Activia. Mi faccio schifo anche solo pensare di fare colazione. Sono arrivata a tal punto da odiarla, ci rendiamo conto? Il pranzo e la cena, quindi, lascio a voi l'immaginazione di vedere la mia faccia quando si presenta un piatto. Non so più che fare. Non so più che pensare. Non so più come Dimagrire. Non so come scollarmi la pressione dei miei genitori (in particolar modo quella di mia madre). A quanto pare, non so nulla.

pS: Piccolo collage, le cui immagini possono nuocere gravemente alla vostra salute. Prego la gentile clientela di salvaguardarvi, dopo averle osservate.

Zara.

3 commenti:

  1. Basta u.u Zara sei stupenda, non dire sciocchezze. Queste foto sono davvero carinissime (: dio ma sai che sembri me con i discorsi sull'autostima? Anche io mi baso esclusivamente sulla magrezza, per ogni cosa. Senza quella non riesco ad accettarmi.

    Sono felicissima che ti interessa questo ragazzo e hai detto bene, tentar non nuoce (e poi tu sei magrissima Zara **) e alla fine hai ragazzi non interessa moltissimo dell'aspetto, dipende dal tipo e se piace a te non credo proprio sia uno di quelli che tiene conto solo del corpo.

    Ti capisco benissimo per il problema dell'odiare ogni pasto. Pure io in questi ultimi giorni, anche se mangio quasi normale, mi faccio complessi pure sulla colazione, cosa MAI successa, perchè appunto anche io sono abituata da tanto a farla e nessuno deve toccarmi il pasto più importante della giornata, è sacra..almeno, ERA sacra. Fatti forza, spero tanto questo periodo passi in fretta, visto non è dei migliori. Hug hunnie (: xoxo

    RispondiElimina
  2. Avrai pure tutta la pancetta che vuoi ma,ti assicuro,hai un viso bellissimo,davvero,davvero bellissimo.
    Ti consiglio di far capire a questo ragazzo quello che provi,non c'è niente di meglio del liberarsi dei proprio sentimenti (:
    Passerò a riavere tue notizie,magari un po' più allegre,che ne dici?
    Un po' di luce si trova anche nel più profondo degli abissi,anche nella voragine interiore più vuota del mio,tuo,nostro e loro cuore.
    p.s. sei tu nella foto ad inizio blog? (=

    RispondiElimina
  3. ah no,è impossibile,tu hai dei bellissimi ricci castani *-*

    RispondiElimina