Pagine

17 apr 2010

Compulsiva.

Ho paura. Paura di ritornare come prima, a quando venivo presa in giro, 5-6 anni fa dai miei compagni di classe per colpa dei miei chili di troppo. Tornavo a casa e piangevo, nascosta tra le coperte, soffocando i miei singhiozzi sul cuscino, impregnato di lacrime amare. Poi, anni dopo, nel Marzo 2009 ho conosciuto la mia "coperta di Linus" dalla quale non mi voglio più staccare: Ana. E' stato come riprendere coscienza del mio essere e capire che in fondo, io volevo far nascere un'altra me stessa, migliore, ma soprattutto: perfetta. Passavano i mesi, e pian pianino tutto il grasso che avevo (e che ho ancora, purtroppo) iniziava a scomparire dal mio corpo. Passano i mesi, fino a quando, i miei genitori non scoprono tutto: è la fine della mia nuova me stessa, che, anche se lentamente, stava sostituendo questa me che detesto. Ed ora, dopo un anno dall'incontro con Ana, rimango ancora decisa: voglio essere perfetta. Anche se i miei cercano di controllarmi, in tutti i modi, io prima o poi, riuscirò ad avere quell'indipendenza che mi aiuterà a continuare questo mio percorso. Ovviamente, da un anno a questa parte ce ne sono stati di alti e bassi. Difatti, ultimamente ho scoperto di soffrire di fame compulsiva. Ed ho paura. Paura di non potermi controllare, paura di (appunto) ritornare come prima. Temo sempre il peggio quando sono Costretta a dover mangiare qualcosina in più rispetto al "Pasto Normale". Io ho bisogno di controllo, ed è per questo che mi sono affidata ad Ana: per poter controllare me stessa. Ed è quello che vorrei continuare a fare. Sempre.

Zara.

2 commenti:

  1. ...cucciola...credimi non tornerai mai come prima...io non lo permetterò mai...no...non ti lascio sola proprio ora...figurati...pffff...ti prometto che se tu vorrai io lo impedirò con tutta me stessa che tu torni ad essere quella di prima...dobbiamo solo crederci fino in fondo...sempre...un bacione stellina...

    RispondiElimina
  2. Come mi ricordi me stessa..
    No, non torneremo come prima. Non lasceremo che questo succeda.
    Forse ti sentirai sola perchè nessuno ACCANTO a te può capire cosa provi.
    Ma non lo sei!
    Io ci sono, nella tua situazione, sempre più determinata.
    A ritrovare il controllo, a tornare a un peso accettabile per noi.
    Ti abbraccio [:

    RispondiElimina